SEO, cos’è e perché è importante

In questo breve post cerco di spiegare cosa vuol dire SEO e perché è importante per un sito web di qualsiasi tipologia. Nel corso degli anni ho dovuto approcciarmi ovviamente agli aspetti tecnici che servono, nel caso della SEO (Search Engine Optimization), a migliorare la facilità con cui un utente trova un contenuto sul web.

Ho trovato, mio malgrado, molta confusione sul termine SEO, soprattutto per chi si è ritrovato da poco a dover mettere in piedi un sito web per la propria attività e non ha ben chiaro quali sono gli elementi di cui dovrebbe disporre.



Cosa vuol dire SEO?

Spesso sentiamo il termine SEO quando si parla di siti web e viene associato ai motori di ricerca (Google, Bing, Yahoo, solo per citarne alcuni tra i più famosi). Ed è così infatti. Ogni giorno milioni di persone compiono delle ricerche online, dall’acquisto di un prodotto alla ricerca di articoli per un argomento di interesse. Questo significa milioni di opportunità per le aziende che vogliono ampliare il loro mercato e farsi conoscere grazie a internet.

SEO indica dunque tutte quelle pratiche di modifica di un sito e dei contenuti, nonchè la promozione di quei contenuti. Lo scopo è migliorare il posizionamento nei risultati di ricerca organica, ovvero i risultati visualizzati non a pagamento.

Esempio SEO - Risultati di ricerca a pagamento e organici
I risultati di ricerca organici di una ricerca vengono mostrati dopo quelli a pagamento

Come funziona la ricerca online?

Quando una persona fa una ricerca online utilizza un motore di ricerca. Questi sono in costante ricerca di contenuti nel web con lo scopo di raccoglierne il più possibile. Le informazioni acquisite passano per complessi algoritimi, costantemente aggiornati, il cui compito è comprendere e catalogare il contenuto dei siti web. Lo scopo? Restituire il risultato migliore per l’utente.

I motori di ricerca, infatti, prendono in considerazione diversi fattori prima di fornire i risultati della ricerca. La posizione geografica, il dispositivo dell’utente e le abitudini di ricerca sono alcuni esempi degli elementi presi in considerazione.

Perchè è importante un piano SEO?

Abbiamo detto che i motori di ricerca sono in costante lavoro nel raccogliere e catalogare i contenuti del web.  Ma in che modo avviene? Gli utenti effettuano ricerche utilizzando dei termini, delle parole con le quali identificano le loro necessità. Il primo passo nella pianificazione SEO è conoscere con quali parole chiave gli utenti cercano i prodotti, i serivizi e i contenuti per i quali si desidera farsi trovare.

Questo processo non è statico, in realtà necessita di un lavoro costante per consentire di trovare le parole chiave migliori e permettere di avere una corrispondenza migliore tra ciò che viene proposto e ciò che gli utenti cercano.

Suggerimento: utilizza Google Trends per scoprire quali termini di ricerca sono più di tendenza e confrontarle con altre. Questo può aiutare a trovare le parole chiave più adatte.

Analizzando in maniera costante (ad esempio a cadenza annuale) il rendimento delle parole chiave è possibile capire cosa funziona e cosa no nella presentazione dei propri contenuti. 

Le parole chiave non sono tutto

Una giusta corrispondenza tra le parole chiave di un contenuto e la ricerca online di una persona è certamente importante, ma da sola non è sufficiente. Per SEO, come definito all’inizio, si intende non solo il processo di miglioramento dei contenuti ma anche la promozione degli stessi per migliorarne la visibilità nei risultati di ricerca.

Come si promuovono dei contenuti online? Esistono diversi approcci, partendo dalla pubblicazione di articoli correllati al restyling del sito. Nuovamente, un lavoro costante di analisi sui risultati del proprio sito può dare un’indicazione su quali aspetti si deve lavorare.

Una pagina del sito non riceve abbastanza visite? Probabilmente bisognerà sistemare l’aspetto grafico.

Al contrario, una pagina ha molto traffico ma genera poche vendite? In questo caso l’invito all’azione ha bisogno di essere più accattivante.

Esempio punti fondamentali piano SEO
Definizione dei punti fondamentali per un piano SEO

Un buon piano SEO è costantemente modellato in base all’evoluzione del settore in cui si opera e di come le persone raggiungono i contenuti del proprio sito.

Il primo posto non è (per) sempre garantito!

Quanto si sta per affermare potrebbe sembrare in contrasto con quello che ci viene proposto il più delle volte. Ciò nonostante sono personalmente dell’idea che bisogna essere chiari su cosa vuol dire posizionamento.

Spesso si ricevono chiamate o offerte, da parte di “professionisti”, che affermano di poter mettere il proprio sito tra i primi risultati di una ricerca. La maggior parte delle volte dietro un modesto compenso economico, senza nemmeno interessarsi ai contenuti. Probabilmente stanno solo cercando di raggirare il loro interlocutore. La realtà è ben diversa. Nessuno è in grado di garantire un posizionamento alto o costante nei risultati dei motori di ricerca.

Quando diventa utile e necessaria una figura professionale? Realizzare un piano SEO è un lavoro lungo e un professionista diventa utile nella raccolta dei dati, nella stesura del piano e soprattutto nel mantenimento nel tempo.

Di Giovanni

Front-end Developer, WordPress Specialist e Consulente Digitale. Supporto Aziende e Freelance nello sviluppo dei progetti digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *