Guida a Git – parte 1

Etichettato come Sviluppo
Guida a Git - parte prima

È arrivato finalmente il momento di condividere del materiale utile. Negli ultimi tempi ho completato la prima parte di una serie di guide a Git. Partendo dalla base fino agli usi più complessi, ho deciso di condividere le mie conoscenze in modo chiaro e semplice.

Perché proprio Git? Perché ritengo che sia la base attraverso il quale si deve imparare a muovere i propri passi nel mondo dello sviluppo / programmazione. Git è quello strumento che ci permette di prendere “nota” di tutto quello che facciamo su un progetto, di condividerle, di sperimentare.

Questa piccola guida, assolutamente libera e condivisibile, è completamente dedicata a tutti quelli che vogliono approcciarsi a questo sistema di controllo versione.

Perché Git dovrebbe interessarmi?

Quando ci si approccia al mondo del sviluppo e si inizia a lavorare sui primi progetti, ci si accorge che spesso e volentieri di perdere la storia del progetto. Iniziano a proliferare le directory con nomi tipo backup, backup_OLD, backup_OLD_OLD, e si inizia a sovrascrivere il codice per non perdere tempo prezioso a capire cosa non va’ in quanto è stato fatto. In quel momento si inizia a sentire la necessità di una sorta di diario, a cui affidare i ricordi di tutto quello che è successo da quando abbiamo fatto il primo passo. Ecco in nostro aiuto i sistemi di controllo versione.

Nel lavoro in team è ancora più complesso. Infatti più persone si potrebbero trovare a inserire codice magari contribuendo in più punti dello stesso documento. Tuttavia, grazie a sistemi come Git, è possibile far lavorare insieme più persone sullo stesso progetto mantenendo la storia di ogni singolo cambiamento apportato!

I cattivi programmatori si preoccupano del codice. I bravi programmatori si preoccupano delle strutture dei dati e delle loro relazioni.

Linus Torvalds, Message to Git Mailing List 27/09/2006

Come può essermi utile?

Git può tornarti utile per gestire i tuoi progetti, tenendo traccia di tutte le sue varianti in modo pratico e veloce. Ed è fatto per funzionare bene sia in team che da soli.

Nella guida che ho incluso anche degli esempi illustrati su come creare un repository su Github o BitBucket e come utilizzare Git per caricare o sincronizzare il tuo progetto. Inoltre troverai anche un comodo vademecum con tutti i comandi più utili e utilizzati per un utilizzo base.

FAQ

Come posso scaricare la guida a Git?

Premi nel bottone qui sotto e scaricalo in formato .epub o .pdf. È totalmente gratuito ed è stato pensato solamente per condividere la conoscenza di un tool utile che dovrebbe essere alla portata di tutti.

C’è anche una parte 2?

È in fase di lavorazione

Devo darti la mia email per scaricare?

No, assolutamente

Posso contattarti per farti qualche domanda o per darti un opinione su quello che hai scritto?

Certo che puoi! È così che si cresce insieme!


Di Giovanni

Front-end Developer, WordPress Specialist e Consulente Digitale. Supporto Aziende e Freelance nello sviluppo dei progetti digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *